Bio

gennaio 2011

Eravamo tutti e tre, io Luca e Andrea, nella piazza di Virreìna, nel quartiere di Gracìa. Il nome gli si addiceva. 

C’era, quella sera, una festa organizzata dai tanti nativi di Palma di Mallorca che vivono a Barcellona. 

In pieno centro abitato si levavano delle altissime pire sulla cui brace la gente cuoceva carne su carne.

Buttata ai piedi di una cabina, ho raccolto una piccola tela bianca, di buona qualità, per strada qua si trova di tutto. 

Probabilmente nello stesso momento, nel quartiere del Borne, dove io e Andrea vivevamo, il nostro compagno d’appartamento, il sedicente Moradi, lasciava il suo alloggio per l’ultima volta con la mia borsa, che conteneva un 

mac nuovo ed un taccuino di disegni quasi finito ancora da fotografare.  Non mi separavo mai, tranne, fatalmente e per scrupolo, quella sera. C’erano più di sessanta disegni in quel taccuino. 

Tutto ciò ha provocato questo.

                                                                                                               All’amicizia.